Progetti Home

SMILE-X

Project Smile-X è un progetto che si propone di affiancare alla formazione professionale dello studente in Medicina un percorso parallelo che mira ad educare i futuri medici all’allegria, all’ottimismo e all’attenzione verso i pazienti. La filosofia che sta alla base di questo progetto implica un approccio olistico alla realtà della malattia, che viene intesa non più come semplice disfunzione d’organo ma come un’esperienza di vita per il paziente e per chi avrà il compito di curarlo. Il progetto ha come obiettivo quello di formare “Dottor Clown”. Smile-X è un progetto che ha come obbiettivo primario quello di completare la formazione dello studente di Medicina e delle Professioni Sanitarie. Attraverso questo progetto infatti lo studente sarà in grado di avere tutti gli strumenti per interagire al meglio con i suoi futuri pazienti e per diventare una persona empatica, positiva e consapevole dell’importanza di mettersi al servizio del prossimo. Lo studente di Medicina e Professioni Sanitarie è quindi la persona cui, a differenza delle altre associazioni clown, questo progetto principalmente si rivolge a partire dalla sua formazione, incentrata sia sull’aspetto clown che su tematiche che un domani come professionisti della Sanità ci troveremo ad affrontare, per arrivare al modo di fare servizio, comunque molto incentrato sull’accoglienza della persona con cui si interagisce e l’importanza del gruppo clown, prima base per un buon lavoro di equipe in futuro. Il dottore clown è proprio colui che alla sua formazione professionale affianca le arti poliedriche del clown al fine di abbattere il distacco fra il personale sanitario ed i pazienti. Il Project Smile-X è riconosciuto come Transnational Project dall’IFMSA.

Il Project Smile-X si propone di introdurre la Clown Therapy nelle corsie ospedaliere italiane. La Clown Therapy, o comico terapia, è una pratica basata sull’interazione sociale tra malati, medici e personale ospedaliero che si è diffusa a partire dagli anni Novanta principalmente negli ospedali pediatrici per raggiungere negli anni seguenti anche gli
adulti. Ideatore di questa innovativa forma terapeutica è il famoso Patch Adams che ha portato e porta avanti tuttora il concetto che l’allegria e la risata rendono il percorso terapeutico più sopportabile. Numerose sono le evidenze scientifiche che confermano come la Clown Therapy non solo libera dalle tensioni e dalle paure i pazienti, ma comporta delle modifiche a livello biologico, basta pensare all’incremento delle beta endorfine che presentano un’azione analgesica.
Parte essenziale della clown terapia è il travestimento da pagliaccio e il ricorso alla mimica e al linguaggio tipico del clown, ovvero la nascita di un nuovo personaggio che si aggira in corsia: il Dottor Clown. I primi Dottori Clown si presentarono nel 1986 in USA; da allora in molte nazioni si è diffuso questo nuovo approccio terapeutico coinvolgendo anche l’Italia. Attualmente la maggior parte dei Clown di corsia non fanno parte del personale
medico e paramedico, appartengono invece ad associazioni di volontariato.